Non-senso

Credo che le persone tendano a credere che, una volta trovato il proprio percorso spirituale o la religione “giusta”, sei arrivato.
Balle.
La parte difficile comincia proprio in quel momento. Di dubbi ne sorgono altri millemila. Talvolta, questi dubbi saltano fuori dopo anni e t metti a ri-tirare le fila di tutto il tuo percorso.
Limone. Limone. Limone. Liii-mooo-neee. Liiiimooooneeee.
Una parola diventa stupida se la ripeti tante volte in due minuti, giusto? Si svuota di significato e ne rimane lo scheletro. I fonemi rimangono lì, appesi. Sembrano anche un po’ assurdi.
Questo è esattamente quello che provo io nei confronti della mia spiritualità, da un po’ di tempo a questa parte.
Ad un certo punto mi è parso di cominciare a ripetere sempre le stesse cose. Mi sono resa conto che alle stesse domande davo sempre le stesse risposte e questo mi ha fatto pensare. Mi sembrava quasi di rispondere alle domande di un’interrogazione, ma di quelle brutte. Quelle delle superiori, fatte da professori che vogliono le cose dette come le hanno spiegate. Parola per parola.
Quando me ne sono accorta, prima ho ignorato la cosa. Lo ammetto: un po’ c’era di mezzo la vergogna. Ma insomma, ma dopo cinque anni abbondanti di paganesimo adesso te ne salti fuori con una cosa così? Come se avessi sbagliato tutto. Come se fosse tutto da rifare.
Sono sempre stata una piena di dubbi. Ho passato dai quindici ai diciassette anni dicendomi che OMMIODDIOESEPOIMIACCORGOCHENONMIPIACECHECOSAFACCIOH?!

Ognuno ha le proprie insicurezze e le proprie ansie. Queste erano le mie. Fino a che non mi sono decisa a mettere tutto per iscritto, per cercare di innescare un processo di accettazione. Radical acceptance. Guarda dentro te stessa e ammetti che non hai idea di chi siano i tuoi Dei, che la natura sarà anche bella e importante ma che non ci hai speso un minuto negli ultimi mesi, che di feste ne onori una su quattro.
Ammettere queste cose non è un fallimento, ma un traguardo. Perché significa che qualcosa non va. Che qualcosa non funziona più.

La mia pratica ha perso di significato perché è diventata una ripetizione di parole e io ci ho perso tutto il resto, perché quando le cose perdono di significato ne diminuisce anche l’importanza. Limone, limone, limone.
Da un certo punto di vista, credo che sia normale per molte persone. Quando si inserisce una pratica stabile è normale cominciare a fare le cose per abitudine. Come quando prendi in automatico il treno o guidi verso l’ufficio e ti rendi conto di essere arrivato solamente quando scendi.
In certi ambiti, però, l’abitudine è molto più che letale. Una pratica spirituale senza una vera presenza, rimane un gesto. Una sfilza di nozioni senza nessuna esperienza, rimane una sfilza di nozioni. Anche se vengono dai migliori libri e sono le Migliori Fonti che puoi trovare.
Una perdita di senso così grande mi ha lasciato spaesata. Mi ha spinta a chiedermi se non è tutto un errore. Se non sono una cretina. Mi ha fatto dubitare di tanto cose. Ed è normale che sia così.

Adesso però è il momento di lasciarsi alle spalle i dubbi ed i sensi di colpa. Su quelli, non ci costruisce niente nessuno. Oppure ci costruisci qualcosa, ma tanto è come mettere una casa di legno sulle sabbie mobili. Ti inghiottiranno tutto e qualsiasi cosa tu ci metterai, verrà risucchiata e tutte le tue energie andranno perdute.
Mi rendo conto che ci sono molte cose di me stessa sulla quale devo lavorare, prima di mettermi a dire “voglio fare questo, voglio fare quello”. Per il semplice fatto che adesso come adesso non ho idea di quello che voglio, da questo punto di vista.
E non la trovo più una cosa così terribile.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...